Il diritto di recesso e rimborso

Ogni prodotto in vendita sarà coperto dalla garanzia del diritto di recesso, prevista dal D.L. 15 gennaio 1992 n° 50.
Il diritto di recesso dovrà essere esercitato entro 7 giorni dalla consegna del prodotto con comunicazione scritta (raccomandata con ricevuta di ritorno) senza alcuna penale da parte del cliente.
La raccomandata A.R. dovrà contenere la volontà di avvalersi del diritto di recesso, l'indicazione del prodotto, l'oggetto della contestazione, la descrizione dell'ordine relativo e la copia del documento di trasporto.
L'eventuale restituzione potrà essere accettata solo se il prodotto sarà integro, qualora il bene sia già stato consegnato, per esercitare il diritto di recesso il consumatore dovrà restituire il bene, secondo le modalità ed i tempi previsti dal contratto (che non potranno comunque essere superiori a 7 giorni lavorativi decorrenti dalla data del ricevimento del bene).
Inoltre la restituzione del bene non sarà accettata se lo stesso presenta condizioni di usura, pertanto il diritto di recesso decadrà quando viene meno la «condizione essenziale di integrità del bene».
Nel caso di decadenza di tale diritto, l'azienda provvederà a restituire al mittente il bene acquistato, con addebito allo stesso delle spese di spedizione.
Il rimborso del corrispettivo avverrà entro un massimo di 30 giorni dall'arrivo della comunicazione di recesso ed ogni caso a merce pervenuta presso i nostri depositi.
Il rimborso si riferisce esclusivamente al prezzo del prodotto, in quanto le spese accessorie di spedizione e consegna resteranno a carico dell'acquirente.